Se Dio esiste, cosa vuole da me?

Chiaramente Dio esiste, che lo crediamo o meno, ogni cosa che guardiamo ci rammenta il suo ideatore e costruttore, guardando una casa siamo certi che qualcuno l’ha progettata e qualche altro l’ha costruita e così per ogni oggetto che osserviamo e, quando guardiamo il cielo con pianeti, stelle e galassie e leggiamo quanto ci dicono gli studiosi sulle enormi distanze delle stelle non possiamo fare a meno di restare estasiati pensando al costruttore, Dio:

I cieli raccontano la gloria di Dio e il firmamento annunzia l’opera delle sue mani.
Un giorno rivolge parole all’altro, una notte comunica conoscenza all’altra.
Non hanno favella, né parole; la loro voce non s’ode,
ma il loro suono si diffonde per tutta la terra,
i loro accenti giungono fino all’estremità del mondo.
Salmo 19:1-4

Io ho fatto la terra e ho creato l’uomo su di essa; io, con le mie mani,
ho spiegato i cieli e comando tutto il loro esercito.
Isaia 45:12

Dio quindi esiste ed è il creatore dell’universo e vuole farsi conoscere dall’uomo, che ha creato a sua immagine, vuole prendere un contatto personale presentandosi come un buon padre che vuole il suo bene, ma l’uomo vive in uno stato di ribellione e lontano da lui.
Dalla caduta di Adamo in Eden Dio ha punito l’uomo, proprio come un buon padre fa con i suoi figli disubbidienti, ma non lo ha mai abbandonato al suo destino, anzi si è sempre comunque preoccupato per la sua sopravvivenza, lo ha cercato a più riprese stabilendo dei contatti, inviando dei messaggeri, mandando il suo unico figlio a morire su di una infame croce per pagare il debito del riscatto dell’umanità.

Al Diluvio Dio ha salvato Noè e la sua famiglia per dare una continuità generazionale, ha parlato con Abramo, Isacco Giacobbe, Mosè.. ha lasciato delle indicazioni per facilitare il contatto con lui (10 comandamenti), ha inviato dei profeti per guidare il popolo d’Israele, ha mandato persino degli Angeli per risolvere determinate situazioni. Appena l’uomo è stato in grado di stampare lo ha guidato alla stampa della Bibbia per divulgare maggiormente la notizia che ci ama e vuole stabilire un contatto con noi per darci un futuro eterno glorioso alla sua presenza:

Perché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio,
affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.
Giovanni 3:16

Ecco cosa vuole Dio da te, come un buon padre ti sta cercando in tutte le maniere possibili per parlarti, perdonarti, riabbracciarti e tenerti con sé per l’eternità, vuole dirti che si muore una volta e poi c’è il giudizio (Ebrei 9:27), vuole dirti che dopo la morte la vita continua ma il modo di questa vita è condizionato dal comportamento in questa vita:

Poi vidi un grande trono bianco e colui che vi sedeva sopra.
La terra e il cielo fuggirono dalla sua presenza e non ci fu più posto per loro.
E vidi i morti, grandi e piccoli, in piedi davanti al trono.
I libri furono aperti, e fu aperto anche un altro libro che è il libro della vita;
e i morti furono giudicati dalle cose scritte nei libri, secondo le loro opere.
Il mare restituì i morti che erano in esso; la morte e l’Ades restituirono i loro morti;
ed essi furono giudicati, ciascuno secondo le sue opere.
Poi la morte e l’Ades furono gettati nello stagno di fuoco.
Questa è la morte seconda, cioè lo stagno di fuoco.
E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita,
fu gettato nello stagno di fuoco.
Apocalisse 20:11-15

Ecco cosa vuole Dio da te, come un buon padre ti sta cercando per salvarti dal giudizio e darti la vita eterna (Romani 1:18-23).

Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo, sentiti libero di contattarmi via mail o sui social networks.
Posted in Risposte cristiane, Volantino and tagged , , .