Se c’è un solo Dio, come mai ci sono tante religioni?

L’uomo ha il pensiero dell’eternità nel cuore, è un essere intelligente e, fin dalla più antiche
culture, si è reso conto che c’è un Dio creatore del mondo e si è rivolto a questo creatore
secondo la conoscenza del momento dando origine a infinite divinità e liturgie (Romani 1:23-
25). E molti nel tempo hanno fondato dei movimenti religiosi per soddisfare le loro voglie e
desideri che a posteriori hanno rivelato secondi fini ad esempio lucro e sesso che non hanno
nulla a che vedere con l’elevazione spirituale dell’uomo (2Tm 4:3).
Così il mondo ora ci offre molti dei che resta difficile pensare a un solo Dio. Da una piccola
indagine che ho fatto sulle principali divinità ho trovato un elenco di circa 30 pagine e queste
coinvolgono tutte le culture antiche e recenti che veramente resta difficile ritenere che ci sia
un solo Dio per tutti i popoli.
Ma se riflettiamo un attimo facilmente comprenderemo che la creazione è sicuramente ad
opera di uno solo quindi tutti gli altri risultano impostori.
In merito c’è chi dice che ci sono molti nomi di divinità ma in realtà sono solo nomi diversi di
un unico Dio, ma ad esse sono correlate credenze molto diverse, ci sono culti molto diversi da
far pensare ad una vera e propria idolatria, oggi l’idolatria fa sorridere ma purtroppo è presente
come in ogni epoca passata.
Fra le varie deità che il mondo celebra, solo il Dio biblico si presenta come l’unico vero Dio e
ci dà delle prove tangibili e cioè la predizione di avvenimenti di modo che possiamo verificare
l’esatto verificarsi di quanto profetizzato. In merito nel nome di molte deità sono state fatte
predizioni ma risultate fasulle o con realizzazioni truccate, anche la civiltà Maya ha predetto la
fine del mondo al 21-12- 2012, ha fatto parlare molto di questo, ma sono risultate solo parole
al vento.
Il Dio biblico invece ha fatto predizioni che si sono realizzate in modo strabiliante:
Isaia 44:6 «Così parla il SIGNORE, re d’Israele e suo redentore, il SIGNORE degli eserciti: Io sono il primo e sono
l’ultimo, e fuori di me non c’è Dio. 7 Chi, come me, proclama l’avvenire fin da quando fondai questo popolo antico?
Che egli lo dichiari e me lo provi! Lo annunzino essi l’avvenire, e quanto avverrà!
Isaia 49:22 Così parla il Signore, DIO: «Ecco, io alzerò la mia mano verso le nazioni, innalzerò la mia bandiera verso i
popoli, ed essi ti ricondurranno i tuoi figli in braccio, ti riporteranno le tue figlie sulle spalle.
E nel 1948 dopo migliaia di anni di dispersione Dio ha raccolto Israele nella terra promessa..
E che dire della sfida di Elia contro i profeti di Baal sul monte Carmelo?.. (1 Re 18).
Questo Dio ha dato la vita del suo unico figliuolo a morire sulla croce quale prezzo di riscatto
per la salvezza di chiunque crede:
Perché Dio ha tanto amato il mondo,
che ha dato il suo unigenito Figlio,
affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.
Infatti Dio non ha mandato suo Figlio nel mondo per giudicare il mondo,
ma perché il mondo sia salvato per mezzo di lui.
Chi crede in lui non è giudicato; chi non crede è già giudicato,
perché non ha creduto nel nome dell’unigenito Figlio di Dio.
Giovanni 3:16 -18
Dio è l’unico Dio dei credenti e dei non credenti, non c’è altro Dio, i vari idoli non sono nulla,
hanno occhi e non vedono, hanno orecchi e non odono.. fanno previsioni e non si avverano,
ma prova a verificare la realizzazione delle profezie bibliche (2Pi 1:19).

Se vuoi avere maggiori informazioni sugli argomenti trattati in questo articolo, sentiti libero di contattarmi via mail o sui social networks.
Posted in Risposte cristiane, Volantino and tagged , .